Biscotti al burro

Inalpi e la storia dei miei biscotti al burro

Nel mio cuore ho un posto speciale dedicato ai biscotti, sicuramente legato al ricordo di quando da bambino mia madre sfornava questi meravigliosi dolcetti, in particolar modo quando preparava i suoi ottimi biscotti al burro.

 

Mamma mi raccontava che i biscotti sono nati per caso: infatti i cuochi utilizzavano una piccola quantità di impasto per provare la temperatura del loro forno prima di cuocere le torte. Queste piccole torte “di prova” furono chiamate “koekje”, che in olandese significa “piccola torta”.

 

Con il passare del tempo, la mia curiosità per la cucina aumentava, così ho iniziato ad aiutare mia madre nella creazione di queste “tortine”, passando interi pomeriggi ad impastare e infornare biscotti.

 

Nonostante siano passati più di trent’anni la passione per i biscotti è rimasta e spesso sperimento nuovi gusti e nuovi ingredienti ripensando sempre ad un frase che mi diceva, e ogni tanto tuttora, mi ripete: “il burro è un ingrediente fondamentale e deve essere di ottima qualità”.

 

Probabilmente sarà per questo motivo che i miei biscotti preferiti sono proprio quelli al burro, simili a quelli danesi.

 

Cercando gli ingredienti perfetti, il burro classico Inalpi, quello prodotto con panna di centrifuga da latte fresco, è quello che rende speciali i miei biscotti.

 

Questa ricetta fa parte dei momenti belli della mia vita, e siccome in questo momento storico c’è bisogno di un pizzico di dolcezza in più, ho deciso di regalarvela.

Biscotti al burro e thè

Ingredienti:
– 500 gr di farina 00
– 1 uovo intero
– 3 tuorli
– 300 gr di burro da panna fresca di centrifuga Inalpi
– 240 gr di zucchero
– 1 pizzico di sale

 

Mettete il burro in una ciotola e ammorbiditelo con le mani fino a che non diventi morbido.

A questo punto aggiungete le uova, il sale e le zucchero e continuate a lavorare con le mani. Ora incorporate lentamente la farina setacciata e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Avvolgetelo con della pellicola e fatelo riposare per circa mezz’ora in frigorifero. Trascorso questo tempo stendete l’impasto con un mattarello e tagliate i biscotti con un coppa pasta della forma che preferite. Cuocete in forno a 170°c in modalità ventilato per 12 minuti.

 

Mi piace molto impastare gli ingredienti a mano, come si faceva una volta. Mi piace sentire il burro che si scioglie tra le mani e che piano piano si amalgama con le uova, lo zucchero e la farina. Mi piace il profumo avvolgente che si sprigiona durante la cottura: è inebriante, è un tuffo nel passato, è come tornare bambino per qualche ora.

Articolo e fotografie di Mattia Lorenzetti

19 luglio 2017